Qualche settimana fa siamo venute a conoscenza di un bellissimo progetto legato alla moda etica e sostenibile e chiamato TheOptimisticApple. Facendo un bel giretto sul loro sito ci siamo accorte però che non si trattava di un semplice e-commerce di vestiti realizzati con tecniche e materiali eco-friendly. TheOptimisticApple è molto di più. Si tratta di un gruppo di persone che ha un insieme di valori forti e decisi in difesa dell’ambiente, di un blog che esplora tutti gli aspetti di uno stile di vita sostenibile e di una storia, quella di Vittoria, che vi raccontiamo qui sotto.

Ciao Vittoria, piacere di conoscerti. La prima domanda che vogliamo farti è legata in generale al progetto e al suo contenuto. Come è nata l’idea di creare TheOptimisticApple e cosa ti ha portato ad avvicinarti alle tematiche ambientali?

Circa due anni e mezzo fa ho iniziato il mio percorso diventando vegetariana per amore degli animali e, andando avanti, dopo essere divenata vegana, mi sono resa conto di quanto fosse necessaria una piattaforma come The Optimistic Apple. Da lì sono nati la mia pagina Instagram e il mio blog.
Piano, piano ho iniziato a interessarmi anche alle tematiche ambientali proprio per la mia scelta nei confronti degli animali. Quando guardando negli occhi i miei cani ho capito che non volevo più mangiare carne, ho iniziato a cogliere piano piano tutte le sfaccettature della mia nuova vita. Che poi, piano piano non proprio… Appena mi sono addentrata in questo mondo, mi sono piovute addosso tantissime cose. Ho iniziato a informarmi su quello che succedeva agli animali in tutte le condizioni e le industrie e mi sono sentita schiacciata dalla mia ignoranza, da quanto si faccia finta di niente e non si comprenda quanto certe scelte possano influenzare la nostra vita e quella degli altri.
Mi sono rimboccata le maniche, ho fatto dei piccoli cambiamenti giorno per giorno e sto ancora cercando di capire come orientarmi su molti temi, tra cui quello della sostenibilità.
Un altro aspetto per me fondamentale è il rispetto umano. Cerco di acquistare solo brand che non sfruttano i lavoratori per produrre i loro beni. Il brand è nato proprio per questo: un incontro tra lo stile di vita sostenibile, il veganismo e il rispetto dei lavoratori, per me fondamentale.

In passato abbiamo intervistato altri brand di abbigliamento sostenibile ma una cosa che ci ha stupite del vostro sito è la presenza di un bellissimo blog che fornisce idee e spunti per uno stile di vita sostenibile e una sezione molto dettagliata riguardo ai valori del brand e ai materiali da voi utilizzati. A questo proposito, ci spieghi brevemente che cosa rende TheOptimisticApple un brand sostenibile?

Il brand è nato per passione e per necessità. Volevo creare qualcosa che fosse il più sostenibile possibile, prodotto senza sfruttamento umano e animale, con materiali di qualità, inclusivo e adatto a tutti e in una fascia di prezzo media. Produciamo in cotone biologico al 100% e usiamo solo materiali riciclati. Le magliette sono tutte in cotone certificate GOTS. Il cotone biologico, a differenza del cotone convenzionale, viene coltivato senza l’utilizzo di insetticidi chimici o pesticidi. Nessuna sostanza pericolosa o tossica viene rilasciata durante la produzione delle magliette, garantendo un ambiente sicuro per gli agricoltori e le loro famiglie. Tutti i prodotti sono certificati PETA – Approved Vegan, una certificazione che garantisce l’assenza di materiali di origine animale o sfruttamento degli animali nella produzione di un prodotto.
Abbiamo scelto di stampare in Italia con le migliori tecnologie per ridurre l’inquinamento utilizzando metodi di stampa senza utilizzo di acqua. Gli inchiostri utilizzati sono a base acquosa, completamente biodegradabili, vegani, privi di metalinguistici pesanti, non pericolosi, atossici e di conseguenza rispettosi dell’ambiente e adatti a tutti i tipi di pelle, anche quelle più sensibili, come quelle di neonati e bambini. Adesso abbiamo iniziato a realizzare i ricami internamente e nei prossimi mesi usciranno collezioni direttamente prodotte da noi, dove abbiamo scelto persino il filo del ricamo riciclato, per garantire un prodotto davvero sostenibile in tutti i suoi aspetti.

Abbiamo dato un’occhiata all’ abbigliamento disponibile sull’e-commerce di TheOptimisticApple e ci siamo innamorate delle grafiche minimal che utilizzate sui prodotti e soprattutto dei messaggi che trasmettono. Qual è la tua felpa/maglietta preferita e perché?

In realtà la mia maglietta preferita deve ancora uscire! L’ho disegnata qualche giorno fa, avrete modo di vederla presto. Per quanto riguarda quelle che sono già disponibili, direi quella con la frase The Only Difference Is Our Perception, che iracchiude il motivo per cui sono vegana: l’assenza di differenza tra una mucca e un cane. Sono animali, sentono e provano le stesse cose. Solo che una viene sfruttata per tutta la sua vita e poi mangiata e l’altro viene trattato come un membro della famiglia.

Ci piace moltissimo che il tuo brand contenga la parola “Optimistic”. Effettivamente, con tutte le notizie negative che riceviamo riguardo al riscaldamento globale e ai suoi effetti, serve un po’ di ottimismo e di positività per spingerci più efficacemente a fare scelte migliori e a essere persone migliori. Guardando al futuro con un bel sorriso, come ti immagini il brand TheOptimistiApple tra cinque anni? Che sogni hai nel cassetto e quali sono le novità prossimamente in uscita?

Una delle novità più importanti è che a fine anno inizieremo a commercializzare i prodotti negli Stati Uniti tramite la nostra sede a San Francisco, che stiamo aprendo proprio in questi giorni. Per me questo, oltre a essere un sogno, è un traguardo importantissimo. Il mercato americano è molto diverso da quello italiano e sono convinta che ci sarà la possibilità per il brand di essere amato da più persone possibili. Tra cinque anni mi immagino negozi fisici, sedi in diverse parti del mondo e vendita in altri negozi. Sono ottimista!

Segui TheOptimisticApple sui social

Instagram: @theoptimisticapple

Facebook: @theoptimisticapple