Apri la porta di casa e raccogli un rifiuto!

Girovagando per il fantastico mondo di Instagram, abbiamo avuto modo di conoscere un progetto molto interessante. Come mai ci ha conquistate? Perché l’idea è tanto spontanea quanto semplice: mettiti un paio di guanti, messaggia su whatsapp qualche amico e piuttosto che una birretta al bar, vai a raccogliere i rifiuti per lasciare crescere più liberi i fiori.

Appena scoperto questo fantastico profilo @protectourhome.at, siamo corse a chiedere loro una mail perché volevamo sapere come fosse nato il progetto e chi avesse avuto, tra un sacco di spazzatura e l’altro, la bellissima idea di raccogliere i rifiuti nella città e dintorni di Asti.


L’intervista alle ideatrici di Protect Our Home”

“Dunque, io sono Eleonora, “il gigante buono”, ho quasi 32 anni e un grande amore per questo nostro pianeta. Lo rispetto e lo ringrazio per l’accoglienza che ci offre, con i suoi colori e la sua bellezza.

Protect Our Home: il progetto e le fondatrici

Ho iniziato il mio “attivismo” anni fa, rompendo le scatole a tutti gli amici per i mozziconi buttati a terra e regalando posaceneri tascabili. Ogni prato è come se fosse il pavimento di casa mia.
Vorrei che tutti prendessero coscienza che la Natura potrebbe tranquillamente vivere senza di noi, mentre noi non potremmo assolutamente vivere senza di Lei.
Vorrei che questa nostra “casa” non la dessimo per scontata, vorrei per Lei rispetto, cura e protezione. Ognuno, nel suo piccolo, con qualche accorgimento e attenzione in più, può fare la differenza. Ogni piccolo gesto è un grande gesto.

Io, invece, sono Cinzia, “il trattorino”, ho 31 anni e non mi fermo mai!!!
Sono convinta che un gesto o un sorriso facciano la differenza, nella propria vita e in quella deglia altri. Nell’ultimo periodo mi sono avvicinata alla “cura” della mia più grande casa, la Terra!!! Ero stanca di sentire la gente lamentarsi della maleducazione altrui senza poi far nulla di concreto.

Ed è proprio da qui che siamo partite, dalle nostre idee e dall’obiettivo comune di sensibilizzare (un pochino) chi ci è vicino. Probabilmente cambiare il mondo non si può, ma ognuno di noi può cambiare il SUO di mondo, contribuendo a migliorarlo!!! C’è un passaggio di una canzone di Micheal Jackson che ci piace molto:
Se vuoi rendere il mondo un posto migliore, prima dai un’occhiata a te stesso e poi FAI UN CAMBIAMENTO.” (Man in the mirror)”.

E così abbiamo iniziato in 4 (ovviamente i fidanzati sono stati subito assoldati!!!) a raccogliere rifiuti per strada e ora, piano piano, siamo sempre di più.
Ci troviamo una volta ogni 2/3 settimane, per iniziare, dopodichè proveremo ad organizzarci per una volta a settimana. Abbiamo tante idee e speriamo di riuscire a metterle in atto. Questo è solo l’inizio!!!
Intanto sulla nostra pagina Instagram condividiamo iniziative interessanti, idee, consigli e dritte green che possono interessare un po’ tutti.
Siamo convinte che se, anche solo una persona, verrà sensibilizzata da tutto questo lavoro, noi avremo già vinto!!!”


La genialità di questo progetto sta proprio nel fatto che sia praticabile da tutti noi, nessuno escluso. Potete quindi giá iniziare a chiamare i vostri amici e a organizzare dei bei gruppi:
Come diceva una famosa canzone di De André “Dalla plastica non nasce niente, ma dal letame nascono i fior”.

Greeda & Eleonora e Cinzia di Protect Our Home